A Rimini 'Un Passatello per la Ricerca'

Ragazzi aprono casa e offrono passatelli per sostenere Arop

(ANSA) - RIMINI, 16 GEN - La domenica prima di Natale, ha aperto l'uscio della sua abitazione, nel Borgo San Giovanni a Rimini, per offrire un piatto di cappelletti in brodo e sostenere, così, l'Arop, l'Associazione Riminese Oncoematologia Pediatrica. Tra le offerte lasciate in una cassettina di legno e bonifici giunti successivamente, Tommaso Della Motta - padrone di casa e babbo dell'iniziativa 'Un Cappelletto per la Ricerca' - ha raccolto, insieme all'amico Diego Urbinati, oltre 1.000 euro. Adesso tocca a un altro classico della cucina romagnola, il 'Passatello', prestarsi alla beneficienza.

   "C'è chi chiude i porti - ha osservato Della Motta - noi apriamo le porte". Domenica andrà in scena 'Un Passatello per la Ricerca': i due ragazzi metteranno brodo e passatelli; il falegname di fronte casa le assi per mangiare nel vicolo San Giovanni e cantanti locali la loro musica. In strada, o sul tetto dello stabile, suoneranno 'Il Duo Bucolico'; Mattia 'Tory' Guerra; Paolo Sgallini, Francesco Checco Mussoni, Fabio Soldati-'Dj Fox' e Lorenzo Semprini dei 'Miami & the Groovers'.

   "La nostra porta di casa resterà aperta con, in aggiunta, un servizio di Truccabimbi per chi vorrà portare i propri bambini - spiega Della Motta -: tutti troveranno un piatto di passatelli, fino ad esaurimento scorte. Ma che nessuno si preoccupi, le donazioni possono continuare anche dopo averli finiti. La festa c’è - conclude - lo scopo anche, aspettiamo solo la rinomata generosità dei riminesi e la loro passione per il buon cibo".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna