Nucci, canto ma cancello viaggi lontani

Disdetti impegni a Sydney, Los Angeles e Tokyo

(ANSA) - MILANO, 13 GEN - Leo Nucci ha concluso i festeggiamenti per i suoi primi cinquant'anni di carriera cantando il 12 gennaio al teatro Regio di Parma, nell'inaugurazione della stagione lirica, il suo 537/mo Rigoletto ufficiale (ma sono oltre 600 contando anche le prove generali con il pubblico). E come oltre 400 volte prima ha concesso al pubblico entusiasta un bis (dei tanti richiesti).
    Arrivato a 75 anni, non è ancora andato in pensione, anche se ha da poco deciso di cancellare gli impegni che lo portano troppo lontano, come a luglio l'appuntamento per Rigoletto alla Sydney Opera House, così come quello a maggio a Los Angeles.
    "Inizio a pensare a smettere di cantare - ha raccontato all'ANSA - Impegni ne ho tanti però per il momento ho cancellato i viaggi lunghi" e "comunque non smetterò mai di fare musica".
    Intanto dall'8 febbraio sarà alla Scala come Simon Boccanegra, poi a Zurigo per Luisa Miller.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna