Chikungunya, da E-R sangue al Lazio

'Noi autosufficienti, chiediamo a donatori sforzo straordinario'

(ANSA) - BOLOGNA, 14 SET - L'obiettivo è raccogliere 500 unità di sangue alla settimana per tutto il periodo dell'emergenza Chikungunya, da destinare alla capitale. Regione Emilia-Romagna, Avis e Fidas lanciano un appello ai donatori del territorio, chiedendo "un contributo straordinario" per far fronte a quanto sta accadendo in provincia di Roma: il centro regionale sangue del Lazio ha sospeso la raccolta come misura di prevenzione dell'infezione .
    "Chiediamo ai nostri donatori uno sforzo straordinario, certi che come sempre la risposta ci sarà - dice l'assessore alle Politiche per la salute, Sergio Venturi-. La nostra è una regione che ha nella solidarietà uno dei principi fondamentali.
    Il nostro sistema è forte, da sempre capace di garantire l'autosufficienza regionale e di fornire unità di sangue alle regioni che più ne hanno bisogno. Questo è il momento di dimostrarlo". In Emilia-Romagna sono 137.972 i donatori di sangue totali, quelli che donano periodicamente sono 126.518.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna