Migranti, presidio prefettura a Bologna

'Si moltiplicano gli ostacoli per ottenere i documenti'

(ANSA) - BOLOGNA, 20 FEB - Chiedere attenzione verso i rifugiati e lanciare la manifestazione del primo marzo dei migranti. Questo l'obiettivo del presidio di una cinquantina di persone che si è tenuto in piazza Roosevelt a Bologna, sotto la sede della Prefettura.
    "Mentre in Europa si parla di redistribuzioni ed espulsioni, ogi giorno nelle Questure e nelle Prefetture d'Italia si moltiplicano gli ostacoli per ottenere i documenti", hanno spiegato alcuni dei partecipanti. Uno dei problemi principali, ha detto Abraham Tesfay, del coordinamento Eritrea Democratica, "è la richiesta da parte di Questura e Prefettura ai richiedenti asilo o ai beneficiari di permesso umanitario o sussidiario, di andare alle rispettive ambasciate per ottenere il titolo di viaggio. Le ambasciate rappresentano i regimi da cui le persone fuggono e non i loro diritti". Altra questione sono le file che si formano nell'ufficio immigrazione in via Bovi Campeggi, "code estenuanti, anche di notte e al freddo". Un documento è stato inviato a Prefetto e Questore.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati


Alessandro Andrei - Sca.Fi Serramenti

Sca.Fi Serramenti, domotica al servizio della sicurezza e del risparmio energetico

Porte blindate digitali e vetri oscuranti che seguono il sole: ecco il futuro delle abitazioni


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna