Scanavino (Cia), i fondi Ue molto utili alla promozione all'estero

"Il comparto italiano è troppo frazionato"

Redazione ANSA

"L'Organizzazione comune di mercato (Ocm) vino aiuta molto l'internazionalizzazione delle imprese in Italia, è stato utilizzato in modo esteso e questo ha rafforzato il sistema".

Lo ha detto Dino Scanavino, presidente Cia-Agricoltori italiani, a margine del forum nazionale in corso a Firenze, parlando dei fondi europei provenienti dall'Organizzazione comune di mercato (Ocm) e destinati al settore vitivinicolo italiano. "Il nuovo ministro - ha aggiunto il presidente - è molto dinamico, cerca insieme a noi di seguire l'evoluzione della situazione europea perché i fondi per l'agricoltura vengono quasi tutti dall'Unione europea".

Oltre ai fondi, secondo Scanavino, per la promozione all'estero delle imprese vitivinicole, è necessario "collegarci meglio con l'Istituto nazionale per il commercio estero, con le ambasciate, con progetti a regia nazionale fatti di concerto con le Regioni che mostrino in un solo colpo tutta la potenza dell'offerta italiana" perché la debolezza è che "noi siamo frazionati nella promozione dell'offerta e nel regolamentare la produzione".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: