Vino: Torino inventa 'vendemmia' in musei e sotto portici

In weekend metà ottobre degustazioni abbinate a visite culturali

Redazione ANSA TORINO
(ANSA) - TORINO, 4 OTT - Degustazioni di vino nei musei di Torino e sotto i 12 chilometri ininterrotti di portici del centro storico. La 1/a edizione della 'Vendemmia a Torino - Grapes in Town', presentata oggi, porterà 'enoturisti' e abitanti del capoluogo piemontese a conoscere insieme vino, storia e cultura. Oltre 40 i produttori coinvolti il 14 e 15 ottobre, ma con eventi già il 12, nella kermesse promossa dall'assessorato alla Cultura della Regione Piemonte e realizzata con la collaborazione della Città di Torino. Il Barolo, presentato in "50 sfumature" e vini pregiati ma meno noti al grande pubblico, come il Timorasso, prodotto nell'Alessandrino, o il Nebbiolo di Carema, ed etichette di montagna, saranno degustati in palazzi storici e gallerie d'arte. A San Salvario, uno dei quartieri simbolo della Torino multietnica, 'enoteca diffusa', dal 12 ottobre, alla scoperta dei vini doc e docg della provincia di Torino. Paese ospite sarà, con 40 produttori, il Perù. A Eataly, 'notte della vendemmia', tra barrique e 5.000 etichette. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA