Pachino Igp, al via il nuovo packaging biodegradabile

Confezionamento per ciliegino (300 g.) e costoluto (350 g.)

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 27 NOV - Viaggia sempre più verso la direzione green il Consorzio pomodoro di Pachino Igp grazie alla realizzazione di un nuovo packaging biodegradabile.

L'imballaggio in cartone compostabile, con uno strato di acido polilattico ricavato dagli scarti del mais, nasce dalla partnership con una catena della Grande distribuzione organizzata (Gdo) ed è già utilizzato nell'ambito della campagna in corso. In particolare il Consorzio ne ha autorizzato l'impiego per il confezionamento del ciliegino da 300 grammi e del costoluto da 350 grammi. "Riteniamo che il maggiore costo dell'imballaggio rispetto a quelli tradizionali in Pet - ha commentato il presidente del Consorzio di tutela del pomodoro di Pachino Igp Salvatore Lentinello - sia giustificabile per i consumatori vista la sempre più diffusa sensibilità green legata alla tutela dell'ambiente". "La stessa sensibilità - ha aggiunto - che ci ha spinti a velocizzare, con largo anticipo, il rispetto delle ultime indicazioni dell'Unione europea che, entro il 2021, prevedono di proibire l'utilizzo della plastica monouso". "Da tempo - ha sottolineato il direttore dell'organismo di tutela Sebastiano Barone - il Consorzio è impegnato nella sostenibilità adottando precisi criteri di produzione e impiegando rigorosi protocolli di coltivazione integrata secondo le indicazioni del disciplinare di produzione integrata della Regione Sicilia per ridurre l'impatto ambientale". Intanto l'Aticelca, Associazione tecnica italiana per la cellulosa e la carta, ha autorizzato l'utilizzo con la dicitura e l'icona "Riciclabile con la carta - Aticelca© 501.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA