Clima:Mercalli,Italia a rischio desertificazione in 1 secolo

Senza rispettare accordo Parigi Pianura Padana come il Pakistan

Redazione ANSA ROMA

ROMA - "L'Italia è a rischio desertificazione: la Pianura Padana potrebbe diventare come il Pakistan e la Sicilia un deserto africano da qui a cento anni, se non applichiamo subito gli impegni dell'Accordo di Parigi sul clima. Oggi sembra un treno fermo l'obiettivo dell'abbassamento di 2 gradi della temperatura globale, ma senza impegno di tutti alla mitigazione del global warming, il riscaldamento globale, ci troveremo sempre più spesso a dover far fronte a cambiamenti climatici inediti". E' il grido d'allarme lanciato da Luca Mercalli, presidente della Società Meteorologica Italiana, intervenuto al forum sui Vigneti sostenibili per climi insostenibili, promosso dall'Alleanza delle Cooperative Agroalimentari.

"La temperatura globale - ha spiegato ancora Mercalli - è aumentata di circa un grado nell'ultimo secolo e di 1,5 gradi in Europa occidentale e nel Mediterraneo. L'aumento delle temperature entro la fine del secolo potrebbe arrivare fino a 5 gradi in più, in caso di fallimento delle misure di riduzione delle emissioni di gas serra previste dall'Accordo di Parigi. La buona notizia - ha concluso - è che possiamo ancora decidere se arrivare ad avere il deserto nella Pianura Padana e clima africano in Sicilia, oppure contenere le conseguenze del cambiamento climatico. E non sarà facile come assumere un vaccino, è come mettersi a dieta: serve un investimento di responsabilità, costanza e volontà".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA