Gentiloni, caporalato pratica odiosa, sfruttamento atroce

Sono 400mila i lavoratori coinvolti

Redazione ANSA
- CAGLIARI - "Le parole che dominano la vostra settimana sono le parole di Papa Francesco, a partire dal lavoro libero". Lo ha detto il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni parlando ai rappresentanti della Chiesa italiana riuniti a Cagliari. Occorre puntare a un "lavoro libero dalle forme più atroci di sfruttamento, un lavoro dove non ci sia più spazio per una pratica odiosa come quella del caporalato. Sono 400mila i lavoratori coinvolti da questo fenomeno, tra i quali molti immigrati. Non possiamo abituarci a tollerare ciò e per questo abbiamo rafforzato il contrasto al caporalato e dobbiamo insistere nel difendere i diritti dei lavoratori e spingere le organizzazioni agricole e sindacali".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA