Conferenza nazionale sulle Acque con Gentiloni e 4 ministri

Il 22 marzo a Roma, il punto sul patrimonio idrico

Redazione ANSA ROMA

ROMA - A quasi mezzo secolo dalla prima conferenza nazionale sulle acque, la Presidenza del Consiglio organizza il 22 marzo la Conferenza nazionale "Acque d'Italia", un incontro per fare il punto sullo stato del patrimonio idrico nazionale che si terrà a Roma, nell'aula dei gruppi della Camera.

"Il team di esperti dell'Istat e dell'Ispra - spiega Erasmo D'Angelis, coordinatore di #italiasicura - presenterà il più aggiornato e completo rapporto sul nuovo bilancio idrologico e idrico nazionale. Sapremo quanta risorsa abbiamo e in quali aree del Paese, quanta ne utilizziamo nei vari settori, lo stato ecologico delle acque in relazione alla depurazione. La Conferenza ha l'obiettivo di fornire un quadro conoscitivo chiaro con il fabbisogno di infrastrutture e le azioni di tutela per far fronte agli effetti dei cambiamenti climatici che colpiscono con i due estremi: siccità e alluvioni".

All'incontro sono attesi, tra gli altri, gli interventi del premier Paolo Gentiloni e dei ministri dell'Ambiente Gian Luca Galletti, delle infrastrutture Graziano Delrio, dell'Agricoltura Maurizio Martina e del mezzogiorno Claudio De Vincenti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA