Mixology, nasce il Bloody Mary digitale dello chef Colonna

Il cocktail, tracciato in blockchain, è realizzato con "pOsti"

Redazione ANSA ROMA

ROMA - Dopo la panzanella arriva il Bloody Mary digitale tracciato in blockchain. A proporlo e a fare il bis con la tecnologia è lo chef Antonello Colonna che proporrà e presenterà il cocktail il prossimo 11 ottobre all'Internet Festival-Forme di Futuro, manifestazione che da nove anni fa il punto a Pisa sull'evoluzione degli ecosistemi digitali ed è in programma dal 10 al 13 ottobre.

Il Bloody Mary tecnologico, tracciato in blockchain, ha tra gli ingredienti principali il pomodoro torpedino e nasce con la collaborazione di "pOsti", start-up finalizzata a valorizzare le ricette tradizionali delle regioni italiane e dei suoi osti unendole a una narrazione e certificazione attraverso strumenti digitali. Il Bloody Mary digitale, spiega una nota, consentirà di bere e di vivere una esperienza di degustazione in modo garantito e consapevole. "Dopo la panzanella - spiega lo chef Colonna - abbiamo voluto rendere nuovamente omaggio al pomodoro Torpedino.

Abbiamo pensato che portare all'Internet Festival-Forme di Futuro il primo Bloody Mary tecnologico, tracciato in blockchain, fosse un progetto smart, futuribile, e con una giusta componente pseudo-ludica". "Detta così - aggiunge lo chef - suona come una provocazione ma credetemi, non lo è. Il mondo del food & beverage diventa sempre più soltanto tendenza, moda, anticonformismo. Ma proprio quella tecnologia, apparentemente così razionale, scientifica e fredda, è l'elemento che in questa storia consente il ritorno alle origini, alla centralità del cibo, alla semplicità, alla conoscenza".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA