Fao: prezzi alimentari in aumento a maggio

Si indeboliscono le prospettive di produzione del mais

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 6 GIU - I prezzi alimentari globali hanno registrato un rialzo per il quinto mese consecutivo a maggio, trainati dall'aumento dei prezzi dei latticini e mais legati ad avverse condizioni meteorologiche. Lo indica l'Indice FAO dei Prezzi Alimentari, che monitora i cambiamenti dei prezzi internazionali delle principali derrate alimentari, registrando 172,4 punti a maggio, in aumento dell' 1,2 percento rispetto al mese precedente e del 1,9 percento rispetto a maggio 2018.

Inoltre, segnala la Fao, si indeboliscono le prospettive di produzione di mais.

L'indice FAO dei prezzi dei prodotti lattiero-caseari ha registrato un aumento del 5,2 percento da aprile, avvicinandosi al suo livello massimo da cinque anni. L'aumento, concentrato soprattutto sui prezzi del formaggio, riflette il robusto rafforzarsi della domanda di importazioni legata alle ridotte capacità di esportazioni dall'Oceania colpita dalla siccità. Aumentato anche l'Indice FAO dei prezzi dei cereali dell'1,4 percento a maggio, spinto dal rialzo improvviso delle quotazioni del mais, legato a sua volta al calo delle prospettive di produzione negli Stati Uniti, dove si registra un rallentamento senza precedenti della semina a causa di inondazioni diffuse e piogge. I prezzi del grano sono generalmente calati, mentre quelli del riso sono rimasti stabili. Mentre è salito marginalmente l'Indice FAO dei prezzi della carne ed invece calato del 3,2 percento sul mese l'Indice dei prezzi dello zucchero, come anche quello degli oli vegetali dell'1,1 percento. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA