Morto Cesare Cucchi, patron storica pasticceria milanese

Dal 2002 è Locale Storico d'Italia

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO - E' morto a Milano, a 85 anni, Cesare Cucchi, patron della storica pasticceria Cucchi di Milano, fondata in Corso Genova nel 1936 come caffè concerto da Luigi Cucchi e dalla moglie Vittorina a Milano. Cesare, la cui storia è narrata nel documentario 'Cesare Cucchi, storia di una pasticceria milanese', uscito lo scorso anno, era un grande affabulatore, che amava raccontare agli amici le storie della Milano di un tempo.

Nella bottega - che dal 2002 è Locale Storico d'Italia, dal 2013 Attività Storica della Regione Lombardia e dal 2015 Bottega Storica della città di Milano - anche le vetrine della Pasqua sono una galleria di ricette d'autore, tramandate da tre generazioni, con uova di cioccolato decorate tra smalti e perle zuccherose. Ora le due figlie, Vittoria e Laura rappresentano il presente e futuro dell'attività, ospitata nel quartiere Ticinese da più di ottant'anni.

Capace di ingolosire, con le sue favolose creazioni e genuine prelibatezze, generazioni di intenditori, l'insegna rappresenta a Milano un ritrovo ieri e oggi di artisti, poeti, letterati, da Giuseppe Ungaretti a Gabriele Salvatores.

Forte la partecipazione sui social per la scomparsa di un ''uomo silenzioso ma appassionato'' scrive Mario Castelnuovo, di ''una figura antica che ci mancherà tantissimo'' commenta Brand Angel. ''Va via un altro pezzo di Milano'' lamenta infine Andrea Leone.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA