La cultura del cibo, il cibo nella cultura a Food&Book

A Montecatini Terme dal 13 a 16 ottobre, sabato cena della legalità

Redazione ANSA ROMA

 - La cultura del cibo, il cibo nella cultura, con le voci narranti dei protagonisti del settore: i produttori, i vignaioli, i consorzi, gli chef e i loro ricettari, la critica enogastronomica, gli scrittori per i quali vino e cibo sono spesso elementi di ispirazione delle proprie opere narrative. Sono gli ingredienti di Food&Book che, alla quinta edizione, dal 13 al 16 torna a Montecatini Terme, e crea nuovi legami con Pistoia, Capitale italiana della cultura 2017.

Inaugurazione, venerdì, dedicata ai padri nobili dell'alta cucina d'autore italiana. Dopo Ezio Santin e Gualtiero Marchesi, sarà la volta di Aimo e Nadia Moroni, nativi della vicina Pescia, ristoratori di successo a Milano. I Moroni saranno ospiti d'onore della cena di apertura al Grand Hotel La Pace e incontreranno gli studenti degli Istituti alberghieri provenienti da tutta Italia (oltre 500 lo scorso anno) per una lezione-testimonianza sulla propria esperienza.

In notturna apertura straordinaria del Moca - Montecatini Contemporary Art per una visita guidata dall'Assessore alla cultura Bruno Ialuna al museo che espone una delle più grandi tele di Mirò. L'ingresso alle Terme per Food&Book è gratuito, ma è obbligatoria la registrazione. La sera del sabato Cena della Legalità con lo Chef calabrese Filippo Cogliandro e l'autore Carmine Abate. Evento speciale poi per le Fettuccine Alfredo, famose in tutto il mondo: Agra editrice presenterà il volume Le Fettuccine Alfredo, una storia d'amore, a cura di Clementina Pipola, cui seguirà la degustazione delle mitiche fettuccine preparate dallo chef Sergio Peri di Alfredo alla Scrofa di Roma, lo storico ristorante da cui tutto ebbe inizio.

Anche per questa edizione continua la collaborazione con Slow Food, che a Food&Book porterà il meglio dell'enologia italiana: migliaia di appassionati potranno infatti degustare le circa 800 etichette migliori d'Italia selezionate dai degustatori per la guida Slow Wine 2018, che sarà presentata in anteprima per l'occasione sabato 14. Lunedì 16 si svolgerà l'incontro nazionale dell'Alleanza Slow Food dei cuochi, un progetto che mette assieme cuochi e produttori per valorizzare le produzioni agricole italiane e i loro artefici. Da tutta Italia arriveranno dunque a Montecatini cuochi e contadini, ristoratori e responsabili dei Presìdi.

Tra i libri che verranno presentati, ci saranno i nuovi saggi di Oscar Farinetti e Andrea Berton, ma anche opere curiose come le vicende in cucina di Rossini, come si mangiava al fronte durante la Grande guerra, il cibo nella storia dell'arte, un saggio sulle Fettuccine Alfredo, i romanzi di Moccia, i format "A tavola con lo scrittore" in compagnia di Fabio Genovesi e Roberto Riccardi, e gli appuntamenti organizzati da Slow Food.

Tra gli appuntamenti di maggiore curiosità, si segnalano la Corsa dei Camerieri, una sfida all'ultimo piatto che vedrà competere allievi degli Istituti alberghieri e camerieri professionisti, e la prima finale del Campionato Italiano del Salame, organizzato dall'Accademia delle 5T con il patrocinio del Mipaaf e della Regione Calabria: saranno in gara i salami di quasi 50 produttori realizzati con carne di suino rosa o razze miste provenienti da 15 regioni selezionati durante le 5 semifinali. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA