Ostriche in barca fino a Milano, unica tappa del mito Hervè

Tour mondiale dell'allevatore bretone, 12 esemplari da degustare

Redazione ANSA MILANO

MILANO - In barca dalla Bretagna a Milano: l'impresa, che supera ogni barriera geografica, è riuscita alle ostriche di David Hervè, il mito mondiale delle ostriche bretoni. E proprio Milano è l'unica tappa italiana del tour mondiale dell'allevatore di ostriche più famoso al mondo.

L'appuntamento è per giovedì 16 novembre nel tempio milanese dei molluschi al Pier52 di Edi Beqja, uno dei ristoranti milanesi che maggiormente hanno dimostrato di credere nell'affascinante mollusco, assieme alle grandi riserve della cantina Coppo.

Direttamente da Cancale in Bretagna, David Hervé presenterà a poche decine di fortunati clienti che ne scopriranno i segreti, le tecniche di allevamento e gusteranno la famosa "barca" con 12 fantastici esemplari allevati per tre anni ciascuno, a cui seguiranno le ricette della cucina del Pier52 per un menu a tutto tondo dedicato a questi molluschi straordinari: Ostrica in tempura; Risotto all'Ostrica; il Tris dei Mari (tonno, gambero di Mazara ed ostrica impanata).

Tutta la serata sarà accompagnata da una selezione di vini riserva, dedicati solo alle grandi occasioni, della storica e prestigiosa cantina piemontese Coppo, che sarà presentata e raccontata personalmente da Paolo Coppo. Per Edi Beqja, titolare del Pier52, "è un'emozione assoluta: un mio sogno si avvera e vorrei condividere questa grande opportunità, che è anche un percorso di cultura e conoscenza con educazione al gusto, assieme al pubblico più appassionato. Ostriche carnose, altre più sapide, altre la cui croccantezza ne è caratteristica insuperabile. Queste, ed altre ancora, le caratteristiche di un prodotto che rappresenta nell'immaginario una trasgressione, spesso idealizzata, mentre a tavola il suo consumo si sta largamente diffondendo anche nel nostro Paese dove, come nelle selezioni che il Pier52 propone quotidianamente, se ne allevano e producono spesso di eccezionali. Insomma: come nel caso dei vini, ora la sfida Italia-Francia si ripete.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA