Russia: bimbi intossicati, esposto contro società chef Putin

Ad aziende Prigozhin dal 2011 contratti statali per 3,2 mld dlr

Redazione ANSA MOSCA
(ANSA) - MOSCA, 6 MAR - I genitori dei bambini che frequentano alcune scuole dell'infanzia di Mosca, dopo una serie di episodi di dissenteria che hanno colpito i piccoli, hanno avviato un'azione legale contro la società Concord che fornisce cibo alle mense e - secondo il Moscow Times - è di proprietà del potente oligarca Ievgheni Prigozhin, noto come "lo chef di Putin" e ritenuto legato a doppio filo alla presidenza russa.

Sempre stando al Moscow Times, a dicembre si sono registrati circa 130 casi di intossicazione alimentare nei bambini degli asili del sud-est di Mosca. Prigozhin è sospettato di essere dietro la famigerata "fabbrica dei troll", che inonda il web di messaggi pro-Cremlino, nonché dietro i mercenari del Gruppo Wagner, già presenti in Siria e in Ucraina e ritenuti agli ordini di Putin. Secondo l'avvocata Liubov Sobol, che guida il team investigativo dell'oppositore Alexiei Navalni, e ha condotto delle indagini sulle intossicazioni, l'udienza preliminare è fissata per il 25 marzo. Dal 2011, le aziende di Prigozhin hanno firmato quasi 5.400 contratti pubblici per fornire cibo a caserme, ospedali e scuole, per un valore totale di 3,2 miliardi di dollari. (ANSA)
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA