Crac Cioccolato Vda, a multinazionale olandese ex Feletti

Curatore, società stima 20- 30 assunti, Finaosta rientrerà di 2

Redazione ANSA AOSTA
(ANSA) - AOSTA - Una società italiana da poco costituita e parte della multinazionale Ortu holding con sede in Olanda si è aggiudicata in via provvisoria, per 2,6 milioni di euro, lo stabilimento della ex Feletti di Pont-Saint-Martin. Il capannone e i macchinari erano stati messi in vendita dopo il fallimento della Cioccolato Valle d'Aosta spa, che lo aveva acquistato nel 2016 grazie a 3 milioni e 950 mila euro di mutui Finaosta. "Informalmente la società ha comunicato la volontà di ristrutturare lo stabilimento, di far ripartire la produzione con sollecitudine, stimando un impiego di almeno 20-30 persone", spiega all'ANSA il curatore, il commercialista torinese Filippo Canale. Se l'operazione andrà a buon fine, "si può stimare che sarà soddisfatto oltre il 50 per cento del credito di Finaosta".

Fino al 29 luglio prossimo possono arrivare altre offerte, con un rialzo minimo del 10 per cento.

La società ha già versato una caparra del 10 per cento e ha tempo fino a fine settembre per completare il pagamento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA