E a Natale gli italiani disertano le palestre

Sondaggio, più di 7 su 10 saltano l'esercizio fisico. Ma torneranno a gennaio

Redazione ANSA ROMA

 Con dicembre gli italiani smettono di andare in palestra, in attesa della fine dei bagordi delle tavole imbandite per Natale. Poco più di 7 su 10 (il 71%), infatti, rinuncia all'esercizio fisico, dicendo di voler smaltire gli eccessi di gola a partire da gennaio. Solo il 29% ha intenzione di fare sport sotto le feste. È questa la fotografia di uno studio di NutriMente promosso da GetFIT in occasione della pubblicazione del libro "50 scuse per non andare in palestra". La ricerca è stata condotta su 2000 persone, tra i 18 e i 40 anni, con un monitoraggio online.
    Nonostante la palestra sia per il 35% la scelta migliore per rimettersi o restare in forma, in molti confessano di non seguire le date di allenamento settimanale stabilite con il personal trainer (47%), o di distrarsi facilmente durante l'allenamento (29%). Il motivo? La stanchezza dopo il lavoro (42%) o la serata fuori con gli amici (25%). Tra le scuse, la mancanza di tempo (73%), la stanchezza (69%) e tra le più singolari il non voler lasciare troppo tempo solo il proprio animale da compagnia (il 59%). Alla domanda "Cosa fare per rimetterti/stare in forma?", la maggioranza (il 35%) ritiene che andare in palestra rappresenti la scelta migliore, seguita dal calcetto con gli amici (29%) e dalla corsa all'aria aperta (21%). Perché andare in palestra? La maggioranza ha come motivazione esclusivamente fini estetici (43%), mentre altri svolgono attività fisica per tenersi in salute (23%) e per scaricare stress e tossine quotidiane (16%).
    C'è persino chi ci va solo per fare nuove conoscenze (14%). Quando andare in palestra, però? In generale, il 20% vuole dedicare tempo al fitness tutto l'anno, la maggioranza è orientata ad andarci a inizio anno (il 41%), oppure nei mesi di aprile e maggio (il 36%) in prossimità dell'estate. Una volta iscritto, con quale costanza si frequenta la palestra? Il 47% confessa di saltare alcuni giorni, mentre il 28% si dichiara puntuale e costante nel seguire le date di allenamento settimanale stabilite con il personal trainer. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA