Con ottobre arriva Frecciarosa, per prevenzione tumore seno

Ministro Grillo, importante aderire agli screening

Redazione ANSA ROMA

Con il mese di ottobre arriva l'ottava edizione di Frecciarosa, dedicata alla prevenzione del tumore al seno e alla cultura della prevenzione. Il Gruppo Ferrovie dello Stato e IncontraDonna onlus, con il patrocinio del Ministero della Salute e la partecipazione di Farmindustria, si tingono così di rosa.

Dal 2 al 31 ottobre a bordo dei treni Frecce, InterCity e Regionali, medici e volontari di IncontraDonna offriranno gratuitamente visite, consulenze, ecografie e materiale informativo sul tumore del seno. Questa edizione dedicherà maggiore attenzione alle persone che viaggiano sui treni regionali e al Sud Italia. Per la prima volta Frecciarosa arriva in Sardegna sui convogli regionali, sugli InterCity in Sicilia, sui Frecciargento da e per la Puglia, e Frecciabianca per Reggio Calabria. Attività volte alla prevenzione si svolgeranno anche nelle sale di Trenitalia dedicate ai viaggiatori di Roma Termini, Milano Centrale, Torino Porta Susa, Verona Porta Nuova e Salerno.

"Anche un viaggio in treno può essere una buona occasione per riflettere sulla nostra salute - ha detto il Ministro della Salute Giulia Grillo - in quest'ottica abbiamo voluto realizzare con l'Associazione IncontraDonna Onlus e Fs Italiane il Vademecum della Salute, che sarà distribuito ai passeggeri per promuovere la cultura dei corretti stili di vita e dell'adesione ai programmi di screening". E ha aggiunto: "Vogliamo aggiungere un piccolo, ma utile tassello alla consapevolezza e all'informazione sul modo più semplice per ridurre i rischi di sviluppare tante patologie. Basta poco per correggere cattive abitudini, semplicemente adottando comportamenti salutari, a partire da un'alimentazione corretta, ricca di frutta e verdura e povera di grassi, impegnarsi a svolgere quotidianamente attività fisica, non fumare (o cercare di smettere) e non eccedere con l'alcol". Il ministro ha anche ricordato l'importanza di aderire ai controlli di screening offerti dal Servizio Sanitario Nazionale: "Le diagnosi precoci consentono di intervenire sulle malattie quando sono ancora in fase iniziale e quindi le possibilità di cura e guarigione sono più alte".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: