No a vendita online e pubblicità per medicinali con cannabis

Federfarma, rischio sanzioni e danno d'immagine a categoria

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 14 APR - No alla vendita online né ad alcun tipo di pubblicità per i medicinali a base di cannabis in quanto si tratta di farmaci a base di sostanze stupefacenti: lo ricorda Federfarma in una circolare inviata alle associazioni territoriali, in cui raccomanda ai farmacisti di "prestare la massima attenzione ad osservare obblighi e limitazioni".
    La circolare sottolinea come accanto "alle rigorose note modalità di prescrizione e di dispensazione", la legge detti per i farmaci stupefacenti ulteriori obblighi, la cui violazione può comportare sanzioni, nonché gravi danni di immagine alla categoria. Federfarma precisa che è "vietata la fornitura a distanza al pubblico dei medicinali con obbligo di prescrizione medica". Ciò significa che anche per i medicinali a base di cannabis vige il divieto della vendita online.
    A questo si aggiunge il divieto di fare pubblicità ai medicinali stupefacenti, anche indirettamente, come previsto dal Testo Unico sugli stupefacenti. "È quindi da ritenersi vietata - conclude Federfarma - la pubblicità su internet relativa a preparazioni a base di cannabis effettuata sui siti delle farmacie o su altri portali".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA