Ospedali e ricerca, arrivano fondi per quasi 300 milioni

Interventi antisismici e tecnologie, si parte da Lazio e Sicilia

Redazione ANSA ROMA

Finanziati con 287 milioni di euro del Fondo degli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale 15 interventi sull'edilizia sanitaria e 10 progetti di ricerca. Lo ha annunciato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin indicando i primi collocamenti, ripartiti tra Lazio e Sicilia, e e sottolineando che il Ministero ha avviato da tempo "un nuovo modo si concepire l'edilizia sanitaria anche attraverso il censimento delle strutture, lo stato sismico e tecnologico al fine di individuare il fabbisogno della rete ospedaliera e per fare programmazione". In sostanza, "una grande programmazione che deve partire dall'analisi dei territori e che per questo richiede una visione complessiva delle strutture ospedaliere italiane".

In particolare gli interventi riguardano l'ospedale G. B. Grassi di Ostia, l'ospedale dei Castelli di Roma, l'Ospedale San Camillo De Lellis di Rieti, l'ospedale Ss. Trinità di Sora e il Centro Neurolesi Bonino Pulejo di Messina. 
 
Ventitre milioni andranno a 10 progetti di ricerca sanitaria, a cominciare dallo studio sul disturbo di spettro autistico (Università di Messina), a quelli sulle malattie infettive (Irccs Spallanzani), allo studio di fattibilità per la diagnosi genomica di rischio genetico nelle neoplasie di seno, ovaio e colon (Alleanza contro il cancro). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA