Sclerosi multipla, 3mln pazienti nel mondo, 114mila italiani

Per 25% difficile progettare futuro, stress per caregiver

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - La Sclerosi multipla colpisce nel mondo 3 milioni di persone, di cui 114mila in Italia; la diagnosi sempre più frequentemente arriva tra i 20 e i 40 anni.
    Per i pazienti la malattia significa stanchezza, limitazione, rabbia, depressione e preoccupazione, ma anche positività, come fiducia, speranza e combattività. E' il profilo tracciato da un'indagine Doxa Pharma commissionata da Teva Italia sull'impatto della malattia sui pazienti, ma anche sui famigliari che se ne prendono cura (i cosiddetti caregiver).
    Con la malattia l'aspetto più colpito "è la sfera personale: il 40% è insoddisfatto sul mantenimento dell'autonomia e della possibilità di viaggiare, il 25% ha difficoltà nel progettare il futuro". Tra le pazienti di sesso femminile, più del 50% soffre per la difficoltà di pianificare una gravidanza e nell'allattare un figlio. "Tra i caregiver, invece, è emerso come l'assistenza a una persona comporti un aumento dei livelli di stress (57%) ma anche un rilevante impatto economico (41%) e psicologico (53%)".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA