Dalla gelatina dei pasticcini arriva la 'benda iniettabile'

La nuova tecnica di medicazione utile per fermare le emorragie

Redazione ANSA ROMA

   E' grazie a un gel usato di solito per la preparazione dei dolci che negli Usa è stata inventata una 'benda iniettabile' che promette di risanare le ferite interne del corpo. Il ritrovato è dei ricercatori della Texas A&M University che hanno pubblicato i loro risultati sulla rivista scientifica Acta Biomaterialia. L'obiettivo di questa tecnica di medicazione è quello di fermare le emorragie interne che sono conseguenza di traumi con schegge.
    Il prodotto infatti entra come una gelatina nel corpo e agisce fermando le perdite di sangue.
    Il gel è composto da kappa-carragenina, un addensante alimentare ottenuto dalle alghe marine che si usa come gelatina per budini, torte, crostate, pasticcini. Questo prodotto viene associato a nanoparticelle composte da argilla. Il mix dei due elementi porta alla realizzazione di un materiale iniettabile che una volta nel corpo riesce a interrompere le emorragie. "Gli idrogel iniettabili sono materiali utili per interrompere l'emorragia in caso di lesioni interne e sanguinamento, perchè questi biomateriali possono essere introdotti in una ferita usando approcci minimamente invasivi", ha spiegato Akhilesh K.
    Gaharwar, docente del Dipartimento di ingegneria biomedica dell'ateneo americano. Inoltre, ha sottolineato Giriraj Lokhande, primo autore della ricerca, "questa benda può portare a un rilascio prolungato di principi attivi che possono essere usati per curare la ferita".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: