Dieselgate: Svizzera, stop alcuni modelli Mercedes e Porsche

Riguarda Vito 116, Macan 3.0 D e Cayenne 4.2 D tutti Euro 6

Redazione ANSA

ROMA - Nella Confederazione Elvetica l'Ufficio federale delle strade (USTRA) ha disposto il divieto di immatricolazione in territorio svizzero dei modelli Mercedes Vito, Porsche Macan e Porsche Cayenne, in quanto ''non conformi per accertate irregolarità sui gas di scarico''. Il provvedimento riguarda le vetture importate dal 17 agosto 2018 in poi, mentre sono escluse quelle già targate e circolanti in Svizzera, che dovranno tuttavia essere opportunamente regolarizzate.
Oggetto della sospensione sono i modelli a gasolio Mercedes Vito con motore da 1,6 litri, Porsche Macan da 3 litri e Porsche Cayenne da 4,2 (tutti e tre Euro 6), nei quali è stata accertata la presenza di un dispositivo illegale per il controllo del sistema antinquinamento. I veicoli coinvolti potranno essere immatricolati come nuovi solo una volta rimessi a norma e appurata la loro conformità alle prescrizioni.
Non sono interessate dal divieto le auto già immatricolate in Svizzera, che possono continuare a circolare o essere commercializzate sul mercato dell'usato. La nota dell'Ufficio federale delle strade precisa che i proprietari saranno comunque rintracciabili, in vista di eventuali campagne di richiamo, tramite i dati a disposizione di USTRA e uffici della circolazione.
Il provvedimento, che è temporaneo, si basa - ricordano le autorità svizzere - sulla legge federale sulla circolazione stradale (LCStr), secondo cui la licenza di circolazione è rilasciata soltanto se il veicolo è conforme alle prescrizioni, oltre che offrire tutte le garanzie di sicurezza ed essere provvisto dell'assicurazione di responsabilità civile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: