Governo Usa potrebbe favorire diffusione auto guida autonoma

Progetto per svincolare i veicoli da norme sulla sicurezza

Redazione ANSA

ROMA - Il Governo degli Stati Uniti potrebbe approvare un provvedimento che lascerebbe la facoltà ai costruttori di auto di mettere sulle strade fino a 100mila veicoli a guida autonoma senza essere obbligati a rispettare le esistenti norme sulla sicurezza e bypassando anche le regole dei singoli Stati sulle limitazioni di circolazione a questo tipo di auto. Come riferiscono gli analisti di Seeking Alpha, citando un report di Reuters, una proposta in questo senso è stata presentata da un gruppo di parlamentari e il voto del Comitato per l'Energia e il Commercio dovrebbe arrivare già la prossima settimana anche se per rendere operativa questa decisione si dovrà attendere il voto finale della US House of Representatives che non potrà essere espresso prima del prossimo settembre alla ripresa dei lavori. La misura in oggetto sarebbe la prima realmente significativa per modificare la legislazione federale nell'ambito del nuovo 'argomento' della guida autonoma e dovrebbe accelerare l'arrivo sulle strade di questa inedita tipologia di veicoli. I costruttori di auto - riferisce Reuters - dovrebbero avere l'obbligo di mostrare e descrivere ''le funzioni che nei veicoli a guida autonoma sono previsti per fronteggiare eventuali anomalie nei sistemi di sicurezza''. Il progetto prevede anche che i costruttori di mezzi 'automated drive' non possano essere condizionati nello sviluppo e nei test delle auto ad alta automazione in occasione della revisione delle certificazioni di sicurezza.

L'iniziativa dei parlamentari Usa è stata presa per l'urgenza di intervenire sul tema della sicurezza stradale: le morti sulle strade sono salite nel 2015 del 7,7% rispetto all'anno precedente, raggiungendo un totale di 35.200 vittime che è il valore più elevato dal 1966. Per quanto riguarda il 2016 il Governo dispone di dati relativi ai soli primi 9 mesi, ma anche in questo caso l'aumento è stato rilevante: +8%. Attualmente, segnala il report di Reuters, le norme federali sulla sicurezza dei veicoli impediscono la vendita di modelli a guida autonoma che non richiedono una presenza umana al volante con funzione di 'controllo'. Le norme a cui devono rispondere nello specifico i mezzi a guida autonoma sono 75, di cui la maggioranza relative ai compiti che ha a bordo la persona che deve essere regolarmente dotata di patente di guida. Durante la precedente amministrazione Obama ai costruttori di veicoli a guida autonoma era stato sottoposto un questionario con 15 domande sui requisiti di sicurezza. Una iniziativa questa che, secondo il segretario a Trasporti dell'amministrazione Trump, Elaine Chao, potrebbe ''essere ripetuta e aggiornata nei prossimi mesi''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA