Triumph, ecco le nuove Tiger 900 Rally e GT

Per la casa inglese un salto in avanti in segmento mid-size

Redazione ANSA MILANO

In casa Triumph le Tiger si rinnovano completamente, senza perdere di vista i successi del passato. La Tiger 900 è, di fatto, una moto completamente nuova, con un motore tre cilindri da 888 cc più reattivo, dotazioni tecniche di alto livello, tecnologia all'avanguardia e uno stile più aggressivo e moderno. Sono questi gli elementi chiave che per Triumph porteranno il modello a diventare il nuovo punto di riferimento della categoria. Inoltre, i nuovi modelli Tiger 900 sono significativamente più leggeri rispetto alle precedente generazione, assicurando più versatilità, agilità ed una guida efficace. La Tiger ha una storia particolarmente lunga e gloriosa, grazie ad una stirpe di modelli off-road lunga 80 anni. A partire dal 1936 con i primi modelli da competizione Tiger, questo nome ha avuto un ruolo significativo nella creazione del segmento Adventure - dalle competizioni, ai rally, fino alla nascita dei viaggi "adventure". Il nuovissimo motore a tre cilindri è ora conforme alla normativa Euro 5 ed ha una sequenza di accensione dei cilindri 1,3,2, per ottenere più personalità e carattere. Diretta conseguenza di questa configurazione è un diverso rumore in aspirazione, una tonalità di scarico inconfondibile e più feeling ad ogni apertura dell'acceleratore, grazie ad una spinta più consistente e a giri inferiori. Il risultato finale ai bassi regimi è vicino, per carattere, sensazioni e sound, ad un bicilindrico pur mantenendo allo stesso tempo tutta la spinta e l'erogazione lineare dei tre cilindri ai medi e alti regimi. La coppia massima è superiore del 10 per cento rispetto a Tiger 800, ora 87Nm a 7.250 giri/min, con una coppia più corposa ai bassi regimi. Anche la potenza è aumentata, con un 9% in più ai medi regimi e un picco massimo confermato di 95 CV a 8.750 giri/min. Le nuove Tiger offrono anche un'accelerazione più esuberante, migliorando in modo significativo i tempi di accelerazione e ripresa da sesta marcia della generazione precedente. In più Tiger 900 è caratterizzata da un suono più aggressivo, profondo e coinvolgente del tre cilindri.

Il nuovo doppio radiatore ha dimensioni contenute e un minore volume del liquido refrigerante. Questa caratteristica migliora il raffreddamento e riduce il calore percepito dal pilota, oltre a migliorare il look adventure della #moto. La nuova configurazione consente un ulteriore spostamento del motore in avanti, con conseguente ottimizzazione del baricentro (40 mm in avanti e 20 mm più in basso) ed una migliore distribuzione del peso che consente maneggevolezza ed equilibrio alle basse velocità. I miglioramenti alla coppa dell'olio e al sistema di raffreddamento assicurano un'ottima luce a terra. Tra le novità c'è anche un nuovo airbox, con un nuovo filtro dell'aria più accessibile, oltre a una frizione antisaltellamento a coppia assistita per un maggior comfort del pilota. La guida agile e dinamica è frutto anche al risparmio di peso fino a 5 kg rispetto alla precedente generazione. Il nuovo telaio a traliccio in acciaio è più leggero, ed ha una struttura modulare, con telaietto posteriore in alluminio e pedane passeggero imbullonati, garantendo una configurazione votata all'avventura e alla guida in fuoristrada.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie