Moda

Coach, inno a NY con colori e l'inizio di una era

Collezione all'insegna dell'ottimismo.ßßSfilata sull'High Line

Sfilata Coach a New York © ANSA
  • di Gina Di Meo
  • NEW YORK
  • 11 settembre 2019
  • 18:25

L'ultimo miglio dell'High Line per presentare il nuovo capitolo della sua collezione. Coach ha sfilato sul Coach Passage lungo lo Spur, l'ultima parte la passeggiata sopraelevata sul versante occidentale di New York con sullo sfondo Brick House la gigantesca scultura di donna realizzata da Simone Leigh. Il brand americano ha portato in passerella la sua collezione Spring 2020 all'insegna dei colori, dell'ottimismo e celebrando la vivacità della Grande Mela. Ogni dettaglio della collezione firmata da Stuart Vevers è un richiamo a New York. Cambiamento, rapidità ed energia pura e autentica, spiriti liberi e impertinenti ne sono infatti la sua essenza. Uomini e donne sfilano in sandali e scarpe da ginnastica in nome della praticità. Passato e presente collidano tra loro e aprono alle infinite possibilità di un nuovo decennio. "Ho voluto celebrare New York - ha detto Vevers - con la banda (in riferimento a modelle e modelli) che cammina sull'High Line. Questa città è stata sempre un riferimento per me ma sempre anche giustapposta all'immagine delle praterie del Mid-West oppure di una road trip". Ha anche aggiunto che ha disegnato la sua collezioni per i ventenni quindi è fondamentale essere ottimisti tuttavia non ignorando ciò che accade nel mondo oggi.
    Tra gli accessori 78 borse, ognuna proveniente da un design d'archivio di uno dei 78 anni del brand, autenticamente rielaborato. Il patrimonio di Coach è stato rivoluzionato graficamente con colori vibranti, l'attitudine elettrica della New Wave e la nuova New Wave di oggi. Se per la precedente collezione il designer inglese si era ispirato a Kaffe Fassett, questa volta ha guardato a Richard Bernstein e le sue energiche illustrazioni pop si contrappongono giocosamente al forte e inequivocabile patrimonio di pelletteria di Coach, un passato quindi vivido, reinventato, dinamico come la città per cui è stato creato. Alcune delle stampe sulle magliette riproducevano i volti di Rob Lowe, Michael J. Fox, Barbra Straisand.
    Tra gli ospiti il brand ambassador Michael B Jordan, Miles Heizer, Jemima Kirke e Lolo Zouai, entrambi presenti nella campagna pubblicitaria globale autunno 2019. Tra le modelle che hanno sfilato in passerella anche Kaia Gerber, Julia Nobis, Adut Akech, Abby Champion e l'ambasciatrice del brand, Kiko Mizuhara.

  • di Gina Di Meo
  • NEW YORK
  • 11 settembre 2019
  • 18:25

Condividi la notizia