Beauty & Fitness

Alghe verdi, blu, enzimi e plancton marini, i must-have beauty

Arrivano dal mare i rimedi per lo skincare, focus Beautystreams

profondità marine: i nuovi rimedi beauty foto iStock. © Ansa
  • di Agnese Ferrara
  • 10 settembre 2019
  • 19:06

Non solo passeggiate nell’acqua marina piena di sale e aria iodata, onde benefiche, fanghi e argille ricavate dal mare. Il mondo marino è il centro fitness estivo per eccellenza ma anche la nuova fonte di ingredienti beauty per eccellenza. Saranno a base di alghe blu, verdi e marroni, enzimi marini e aerosol pieni di plancton i rimedi da spalmare o spruzzare sulla pelle per farle superare gli stress estivi ma anche per proteggerla dai danni che l’inquinamento cittadino riserva agli strati epidermici. Nuovi ingredienti, appena brevettati e presto in commercio, ma anche nuove creme e sieri già in vendita nel mondo, sono a base di derivati marini, frutto della ricerca in ambito cosmetico.

Dal mare si studiano la vegetazione e le forme viventi più piccole che riescono a sopravvivere in condizioni estreme per farne principi attivi che possano difendere anche la pelle, senza però distruggere i fondali marini ma spesso ricreando nei laboratori gli stessi ingredienti secondo i principi della chimica verde, alla base della migliore innovazione. S va dalle diatomee (tipo Thalassospira) ai frementi batterici dei fondali marini che agiscono come antiossidanti contro l’invecchiamento della pelle, aumentandone l’elasticità e riducendone le piccole rughe, ai gusci di conchiglie e alghe verdi di tipo Tetradesmus obliquus, ad azione schermante i raggi solari.

Nuovissimi gli aerosol marini per la pelle, realizzati (e brevettati) ispirandosi al plancton che è disseminato sul solco degli oceani come uno spray naturale, raccolto in campioni e analizzato dai ricercatori. Innovativi anche i gel ringiovanenti a base di alghe di tipo Aphanothece Sarum, ricche di polisaccaridi e da lungo tempo coltivate in Giappone ed impiegate per usi alimentari e come integratori alimentari. Interessanti, infine, le maschere di argilla ricavata dal mare ghiacciato canadese che si rivela essere particolarmente attiva come tonificante, liftante e stimolante la micro circolazione sottocutanea.

I nuovi ingredienti per i prossimi elisir di giovinezza che prendono spunto dal mare sono inclusi in una recente analisi pubblicata su Cosmetic & Toiletries science applied che si concentra sull’innovazione in ambito delle materie prime che saranno a breve usate nel settore cosmetico dalle multinazionali.

Già presenti, invece, sul mercato gli elisir a base di alghe verdi, marroni e blu inclusi nel report sui nuovi trend beauty appena presentato dalla società di ricerche di mercato globali Beautystreams a Las Vegas durante la fiera Cosmoprof.
Segnalano gli analisti: “I derivati marini nel campo dello skin care sono noti e i benefici dimostrati, ma le alghe blu, verdi e la spirulina sono ora al centro di nuova attenzione per le loro capacità protettive spiccate nei confronti degli stress ambientali, incluso l’inquinamento urbano che raggiunge livelli critici nelle metropoli di tutto il mondo”.

Beautystreams segnala fra le novità in chiave marina gli idratanti con alghe blu e silicio di Passport to Organics (Stati Uniti), i filtri solari a base di enzimi, microbi marini e alghe acquatiche di Priori Adaptive Skincare (USA), i sieri con derivati di alghe della tedesca Instytutum Result-driven skincare e quelli contenenti alghe marroni naturali dall’isola Jeju, Korea, insieme agli estratti di Ecklonia Cava della statunitense When Beauty.

  • di Agnese Ferrara
  • 10 settembre 2019
  • 19:06

Condividi la notizia