Avvocato aggredito e minacciato

Da persone che rappresentavano parte sconfitta in udienza

(ANSA) - NAPOLI, 26 NOV - Lo hanno aggredito e minacciato con una pistola distruggendo il computer e portando via il cellulare. E' quanto accaduto - come riferisce il Mattino - all'avvocato Andrea D'Alia vittima di una violenta aggressione nel suo studio legale di San Giuseppe Vesuviano (Napoli). Le due persone che hanno fatto irruzione rappresentavano la parte sconfitta in un'udienza relativa al fallimento di un supermercato nel Napoletano. D'Alia è stato anche minacciato con una pistola, come ha denunciato ai Carabinieri.
    "Incondizionata vicinanza" viene espressa, attraverso un comunicato, dal presidente dell'Ordine degli avvocati di Nola (Napoli) Domenico Visone, a nome di tutti colleghi, ad Andrea D'Alia, "stimato ed apprezzato collega, vittima di una violenta e feroce aggressione subita all'interno del suo studio lo scorso 21 novembre".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie