Ghirelli, club usino istituto gradimento

Presidente Lega Pro, chi offende non deve più entrare in stadi

(ANSA) - NAPOLI, 13 NOV - "C'è da operare. Vanno individuati i nomi e la società competente deve applicare l'istituto del gradimento e non farli entrare più allo stadio". Così il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, a Cava de' Tirreni (Salerno), ha commentato l'episodio avvenuto al termine della gara Cavese-Catanzaro e legato delle offese rivolte da un gruppetto di tifosi ospiti a Massimo Goh, giovane attaccante di colore del club di casa. La vicenda era stata segnalata attraverso i social media dal calciatore ed è costata un'ammenda di 5 mila euro al Catanzaro.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere