Cantone, timori da nuove norme bonifiche

Si rischia che le facciano i criminali che hanno inquinato

(ANSA) - NAPOLI, 25 MAR - "Quello delle bonifiche è uno dei temi più delicati perché abbiamo la necessità che partano però è uno dei settori dove i rischi di infiltrazione sono presenti. E io sono molto preoccupato rispetto a certe regole che sono oggetto dello sblocca cantieri, come l'aumento del sotto soglia e soprattutto la liberalizzazione dei sub appalti. Lo so bene cosa si nasconde dietro i sub appalti soprattutto in certi contesti e chiederò al ministro Costa di tenere alta l'attenzione perché non possiamo finire nel paradosso che i criminali dopo aver inquinato facciano poi le bonifiche". Lo ha detto il presidente dell'Anac, Raffaele Cantone, parlando con i giornalisti a margine di un convegno sulle bonifiche in corso a Giugliano (Napoli). Il ministro dell'Ambiente Sergio Costa sottolinea: "Quello che interessa più di tutto è fare le bonifiche presto, ma c'è bisogna di cambiare l'attuale norma. Al momento abbiamo conferenze di servizi in oltre 1600 aree e sono tutte interlocutorie. Bisogna partire".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

      Video ANSA


      Universiade 2019
       (ANSA)

      Basile, opportunità per i giovani

      Rosolino neo testimonial,un rammarico non averle fatte da atleta


       (ANSA)

      De Luca, cosi' rilanciamo immagine Paese

      Governatore: "Quella dell'umanesimo, non del plebeismo"


       (ANSA)

      Aips-Ussi, sala stampa a Della Pergola

      A lui si deve nome Universiade. Fu anche inventore Totocalcio


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere