Boxe: da Sirine un appello a Mattarella

Speranza azzurra è tunisina da 17 anni in Italia.Sogna Olimpiadi

(ANSA) - CASERTA, 13 DIC - Ha la classe di una possibile campionessa tanto da poter aspirare alle Olimpiadi, ma non ha i documenti per potervi partecipare, almeno in maglia azzurra.
    Sirine Charaabi, di origine tunisina, ha 19 anni, 17 dei quali passati in Italia, residente a San Prisco (Caserta), è un talento della boxe, ma non è ancora cittadina italiana, per cui non può prender parte con la nazionale a tornei ufficiali, e deve mettere da parte il sogno dei Giochi. E' stata comunque ammessa ai campionati italiani 2018, a Pescara, dove è arrivata in finale perdendo per un colpo scorretto che l'arbitro non ha visto, e c'è chi sostiene che il suo caso potrebbe portare in Italia all'introduzione della Var nel pugilato. A maggio 2017 Cirine, all'epoca appena maggiorenne, ha fatto richiesta di cittadinanza al Ministero dell'Interno, e da allora attende: "certe volte penso che non interessi a nessuno la mia richiesta".Sirine ora ha scritto al Presidente Sergio Mattarella,chiedendo che le conferisca la "cittadinanza per meriti sportivi".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Universiade 2019

Universiadi:De Luca, Collana sarà pronto

Vicenda trascinata per colpa Comune Napoli e Regione precedente



Universiadi: Napoli, confronto al Comune

Il punto sugli aspetti organizzativi della manifestazione


Vai alla rubrica: Pianeta Camere