Giovane ucciso, gip convalida arresto

Contestato omicidio aggravato da premeditazione e futili motivi

(ANSA) - NAPOLI, 10 OTT - Il gip del Tribunale di Napoli Luca Battinieri, al termine dell'udienza di convalida, ha confermato l'arresto in carcere per Alfredo Galasso, il venditore ambulante di 31 anni reo confesso dell'omicidio di Raffaele Perinelli, il giovane calciatore 21enne ucciso con una coltellata al petto sabato scorso, a Napoli, davanti a un circolo ricreativo di Miano. A Galasso i pm titolari dell'indagine contestano il reato di omicidio volontario, aggravato dalla premeditazione e dai motivi abietti e futili. L'udienza di convalida di Galasso, assistito dall'avvocato Rocco Maria Spina, è iniziata alle 9,30 ed è durata circa un paio d'ore. Secondo quanto si è appreso il 31enne ha risposto a tutte le domande che gli sono state rivolte e confermato la versione resa agli inquirenti la notte tra sabato e domenica scorsi, nella caserma dei carabinieri di Casoria, dove si era costituito accompagnato dal suo legale, qualche ora dopo l'assassinio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Universiade 2019

-200 giorni, evento con atleti e attori

Appuntamento sabato nella stazione ferroviaria centrale


Basile, campagna promozione globale

In riunione con Fisu anche tema cerimonie apertura e chiusura


Collaborazione con atenei per volontari

Fisu ne raccomanda alto numero per perfetta accoglienza


Vai alla rubrica: Pianeta Camere