Camorra: condannate donne clan Zagaria

Pene da 3 a 6 anni. Rito abbreviato dopo arresti del 13 dicembre

(ANSA) - NAPOLI, 18 LUG - Sono state tutte condannate in primo grado, al termine del giudizio abbreviato tenutosi a Napoli, le quattro donne del clan Zagaria, arrestate il 13 dicembre scorso dalla Dia nell'ambito di un'indagine della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli. Beatrice Zagaria, sorella del capoclan Michele Zagaria (difesa da Giuseppe Stellato e Nando Letizia), accusata di associazione camorristica, perché ritenuta organica al clan fondato dal fratello, è stata condannata a sei anni di carcere, mentre le cognate Patrizia Martino, Francesca Linetti e Tiziana Piccolo, rispettivamente mogli dei fratelli Antonio, Pasquale e Carmine, accusate di ricettazione per aver percepito lo "stipendio" mensile dal clan, sono state condannate a tre anni di reclusione; per loro è stata però esclusa l'aggravante mafiosa. Tre anni sono stati comminati, sempre per il reato di ricettazione, anche alla quinta imputata, Paola Giuliano, moglie dell'esponente di spicco del clan Aldo Nobis, mai arrestata per tale vicenda.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Universiade 2019

Universiadi: focus su porto e viabilità

Incontro in Prefettura del comitato per ordine e sicurezza


Universiadi, mobilità porto-area ovest

'Amministrazione comunale si impegna a corridoio dedicato


Universiadi: pianificazione sicurezza

Pagano, ulteriori approfondimenti forze dell'ordine


Vai alla rubrica: Pianeta Camere