Napoli, Eugenio Bennato difende primario

Lettera artista,impegnato nel volontariato,ha salvato mio nipote

(ANSA) - NAPOLI, 12 LUG - Un medico impegnato nel volontariato per fare prevenzione, disponibile con i pazienti, capace professionalmente per il quale occorre "bilanciare l'immagine fuorviante" emersa in questi giorni. Così Eugenio Bennato scende in campo a difesa del dottor Francesco Pignatelli, il primario di Chirurgia Vascolare dell'Ospedale del Mare di Napoli, sospeso dopo la vicenda dei festeggiamenti in un locale la sera di venerdì scorso e che hanno determinato la chiusura del suo reparto con la partecipazione dei dipendenti.
    "É un luminare e l'ho conosciuto quando è drasticamente intervenuto a salvare le gambe di mio nipote per il quale in un ospedale del Nord era stata disposta l'amputazione - scrive in una lettera aperta Bennato - A parte la capacità e la determinazione con la quale l'ho visto battersi a difesa del paziente, mi ha colpito il volontariato per la prevenzione, e la faccia tosta con cui ha chiesto a me e ad altri artisti di realizzare spot in favore dei test per l'aneurisma dell'aorta addominale".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Universiade 2019

Sediolini San Paolo, li farà la Mondo

Multinazionale che ha rifatto Juventus Stadium e Dacia Arena


Caserta: 71 match in 7 impianti

I numeri dell'evento sul territorio: in piazza finale tiro arco


Universiadi: Talento, chance territorio

Il componente Giunta nazionale Coni, beneficio per impianti


Vai alla rubrica: Pianeta Camere