Universiadi:sindaco, stadio? Avuto ruolo

Che altri si prendano pure meriti, ma il capoluogo non è Salerno

(ANSA) - NAPOLI, 17 MAG - All'indomani del finanziamento aggiuntivo da 20 milioni per lo stadio San Paolo il sindaco di Napoli Luigi de Magistris respinge le polemiche sottolineando comunque il ruolo avuto dal Comune di Napoli per la ristrutturazione dell'impianto: "A noi interessa il risultato finale. Poi - ha detto - vorrei ricordare che se non ci fosse stato l'impegno del Comune forte nell'inserire lo stadio San Paolo tra le strutture delle Universiadi, lo stadio non sarebbe mai stato ristrutturato perché c'era addirittura qualcuno che pensava di portare la fase inaugurale e finale delle Universiadi in quella che nella mente di qualcuno è il nuovo capoluogo della Regione Campania. Ma il capoluogo è Napoli, non Salerno, Avellino o Caserta o Benevento che sono città straordinarie ma non sono il capoluogo. Poi va benissimo che De Luca e De Laurentiis si incontrino, se qualcuno si vuole prendere tutti i meriti va benissimo l'importante è che le cose si facciano nell'interesse dei napoletani e di tutti i cittadini".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Universiade 2019

Universiadi: a Castellammare allenamenti

Restyling dello stadio Romeo Menti con 500 mila euro


Universiadi: Msc Lirica villaggio marino

Lunga 275 metri, ha 976 cabine per 2679 passeggeri


Universiadi, contratto pista San Paolo

Lavori riguardano anche spogliatoi dello stadio


Vai alla rubrica: Pianeta Camere