Erasmus+, a Portici studenti da 10 Paesi

"Europa vera casa comune, più unita di quanto si creda"

(ANSA) - NAPOLI, 19 APR - Secondo i ragazzi di 9-12 anni l'Europa è la vera casa comune, più unita di quanto si creda. Lo hanno sostenuto e lo ripetono con forza circa 100 studenti delle scuole medie di 10 Paesi europei che in questi giorni stanno facendo lezioni e laboratori fianco a fianco a Portici (Napoli) nell'Istituto "Carlo Santagata - 5C.D", che ospita il programma Erasmus+ "How our history unites us", un progetto triennale di scambio culturale, ma soprattutto di conoscenza di buone pratiche didattiche e ICT (Information Comunication Technologies).
    Gli alunni, tra i 9 e i 12 anni, provenienti da Belgio, Bulgaria, Francia, Inghilterra, Lituania, Portogallo, Spagna, Svezia e Turchia e Italia, nei giorni di permanenza a Portici stanno partecipando alle attività didattiche svolte nelle classi, per avere un assaggio di come si studia nelle scuole italiane, attraverso laboratori di Coding, Lingua e musica, Scienze e Attività artistiche e manuali. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Universiade 2019

Universiadi: a Castellammare allenamenti

Restyling dello stadio Romeo Menti con 500 mila euro


Universiadi: Msc Lirica villaggio marino

Lunga 275 metri, ha 976 cabine per 2679 passeggeri


Universiadi, contratto pista San Paolo

Lavori riguardano anche spogliatoi dello stadio


Vai alla rubrica: Pianeta Camere