Vittorio Emanuele III, si tentò cambio

Giancaspro, compiuto sondaggio, città fredda. Si può ritentare

(ANSA) - NAPOLI, 3 GEN - L'ipotesi di rimuovere il nome di Vittorio Emanuele III dalla Biblioteca Nazionale di Napoli, avanzata dall'Unione delle comunità ebraiche, "è già stata tentata in passato. Fu anche sentita la città su questa ipotesi ma la risposta fu abbastanza fredda. Certo, ora si potrebbe ritentare". Lo dice il professor Mauro Giancaspro, che per 20 anni, dal settembre del '95 ad aprile 2014, è stato il direttore della Biblioteca "Luciano Canfora - racconta Giancaspro - avanzò l'ipotesi di cambiare il nome. Interpellammo l'allora ministro dei Beni Culturali, Rutelli, che ci chiese di capire come la pensava la città. Facemmo un'indagine ma la risposta fu abbastanza tiepida". Comunque, tiene a sottolineare Giancaspro, "su tutte le pubblicazioni e le locandine dei convegni si parlava esplicitamente solo di Biblioteca nazionale. L'appellativo Vittorio Emanuele III veniva indicato solo su timbri e documenti burocratici. Di fatto si parlava sempre ed esclusivamente di Biblioteca nazionale".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Universiade 2019

Universiadi:De Luca, fondi della Regione

'Comportamenti Comune Napoli di una scorrettezza insopportabile'


-200 giorni, evento con atleti e attori

Appuntamento sabato nella stazione ferroviaria centrale


Basile, campagna promozione globale

In riunione con Fisu anche tema cerimonie apertura e chiusura


Vai alla rubrica: Pianeta Camere