Ius soli, in 5000 in corteo a Caserta

In piazza le associazioni laiche e religiose

(ANSA) - CASERTA, 17 GIU - Oltre 5000 persone, soprattutto immigrati e rifugiati provenienti da tutta Italia, hanno preso parte a Caserta alla manifestazione antirazzista organizzata da un coordinamento di associazioni laiche e religiose di Caserta quali il Movimento Migranti e Rifugiati, il Centro Sociale "Ex Canapificio", il Comitato "CittàViva", la Caritas, Migrantes, l'Istituto di Scienze Religiose "San Pietro", Casa Rut, i Radicali Italiani, RFC Lions, gli scout.
    Il corteo è partito da piazza della stazione, ha attraversato le principale strade per poi fermarsi a piazza della Prefettura, dove una delegazione ha incontrato il prefetto; molti gli slogan contro la recente legge sull'immigrazione Minniti-Orlando o per affermare la necessità di approvare la legge sullo ius soli, e contro l'ipotesi del Governo di realizzare un Cpr (Centro Permanente per il Rimpatrio) a Santa Maria Capua Vetere, decisione peraltro non ancora definitiva. Emma Bonino è intervenuta telefonicamente per esprimere solidarietà ai manifestanti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere