Calcio: Afro-Napoli, razzismo in campo

Presidente, 'negri di merda' e botte, intervengano Fsc e Figc

(ANSA) - NAPOLI, 23 MAR - Gravi episodi di razzismo ai danni dell'Afro-Napoli, la squadra di calcio interetnica, durante una partita, lunedì scorso, su un campo nel quartiere Chiaiano del capoluogo partenopeo: a denunciarlo è la Gesco, gruppo di imprese sociali a cui fa capo la squadra.
    Il presidente della Afro-Napoli, Antonio Gargiulo, chiede l'intervento di Fsc e della Figc.
    Secondo quanto riferisce una nota, la partita si è trasformata da una gara di calcio a una gara di insulti: uno dei calciatori, Adam, ragazzo ivoriano cresciuto a Napoli, è stato chiamato "negro di merda". Lui ha segnalato l'episodio all'arbitro. La situazione è poi precipitata, con aggressioni e calci, anche in faccia, com'è accaduto a un ragazzo ucraino.
    Nella nota si parla anche di minacce, con un coltello, e di bandierine usate come spranghe: un altro dei calciatori dell'Afro-Napoli, è stato costretto a ricorrere alle cure mediche.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

servizi alle imprese

Direct selling, consulenza e servizi alle imprese: con la qualità Sun4All non conosce crisi

Sostenere un'azienda a "fare bene" è un lavoro che richiede impegno e ampie capacità organizzative. Viaggio nella realtà delle agenzie di servizi.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne