Presi boss e reggenti del clan Esposito

Operazione nel Casertano contro il clan Esposito

(ANSA) - CASERTA, 4 MAR - Sono Giovanni ed Emilio Esposito, fratelli del capoclan Mario, gli esponenti di vertice dell'omonimo clan operante a Sessa Aurunca, nel Casertano, e nel Basso Lazio, raggiunti questa mattina dall'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Dda.
    Le indagini, eseguite dai carabinieri della Compagnia di Sessa, sono state coordinate dal procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli e affidate ai sostituti Catello Maresca, Alessandro D'Alessio e Laila Morra. I due fratelli Esposito erano già detenuti da tempo, così come il terzo esponente di rilievo raggiunto dal provvedimento, Domenico Gallo. Erano liberi invece stamani gli altri tre indagati arrestati, ritenuti gli attuali reggenti della cosca, ovvero Luigi Zuccheroso, Orlando Lettieri e Pietro Lopatriello; quest'ultimo fu arrestato in passato per aver picchiato una calciatore della squadra di calcio di Sessa per costringerlo a pagare una tangente.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli