Camorra: Dna, vera emergenza in quartieri centro Napoli

A Forcella, Maddalena e Tribunali atti di 'guerriglia urbana'

(ANSA) - ROMA, 2 MAR - "I quartieri del centro storico che da sempre hanno suscitato i voraci appetiti della criminalità di organizzata - in ragione dell'esistenza di fiorenti mercati della droga, delle estorsioni e della contraffazione - hanno rappresentato e rappresentano tuttora la vera emergenza criminale per il distretto di Napoli". Lo afferma la Dna nella sua relazione 2015, segnalando che "i quartieri di Forcella, della Maddalena e dei Tribunali sono stati teatro di gravissimi fatti di sangue nei quali sono stati coinvolti e rimasti vittima anche innocenti incensurati (come il giovane meccanico Galletta Luigi) e hanno determinato e innestato una situazione di diffuso terrore e di vera e propria 'guerriglia urbana' con quotidiani spargimenti di sangue, da una parte e dall'altra". Inoltre, viene segnalato, le 110 ordinanze cautelari di soggetti attivi a Forcella "ha finito per scompaginare le fila del gruppo di giovani delinquenti che facevano capo al clan Giuliano, consegnando il controllo delle attività illecite nella zona, consistenti prevalentemente nelle estorsioni e nel controllo delle piazze di spaccio, all'antagonista clan Buonerba, emanazione della famiglia Mazzarella, già presente sul territorio, che ne era stato in precedenza espulso". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli