Scoperto gene tumore a cellule giganti

Nato in Campania colpisce lo scheletro, ora cure migliori

(ANSA) - ROMA, 25 FEB - I ricercatori dell'Istituto di genetica e biofisica del Consiglio nazionale delle ricerche (Igb-Cnr) di Napoli hanno identificato il gene ZNF687 come responsabile della malattia ossea di Paget associata alla degenerazione neoplastica (tumore a cellule giganti). La ricerca è stata finanziata dalla Fondazione Telethon e dall'Associazione italiana per la ricerca sul cancro (Airc) ed è pubblicata sulla rivista American Journal of Human Genetics. Il tumore a cellule giganti associato alla malattia ossea di Paget è un disordine genetico che colpisce lo scheletro, che secondo i ricercatori ha avuto origine in Campania.
    "Attraverso i risultati dello studio ora è possibile identificare i pazienti predisposti allo sviluppo del tumore a cellule giganti, indirizzandoli verso un trattamento farmacologico che ne arresti la crescita", spiega Fernando Gianfrancesco, ricercatore dell'Igb-Cnr che ha coordinato lo studio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli