A Salerno ucciso da fidanzato figlia

Forti contrasti tra i due. Cc lo fermano poi la confessione

(ANSA) - SALERNO, 21 FEB - É stato il fidanzato della figlia ad uccidere Eugenio Tuda De Marco, il sessantenne trovato senza vita ieri sera nella sua abitazione in Piazza D'Aiello, nel Rione Fornelle del centro storico di Salerno. A queste conclusioni sono giunti i carabinieri che hanno fermato con l'accusa di omicidio volontario Luca Gentile, di 22 anni, che ha poi confessato il delitto.
    Il giovane ha detto di avere ucciso il padre della fidanzata al termine dell'ennesima discussione. Lo ha colpito al torace e alla schiena con due fendenti. Secondo il ragazzo, l'omicidio è maturato per motivi dovuti a forti contrasti personali e caratteriali sorti da tempo con la vittima. Luca Gentile è stato portato nel carcere di Salerno. Le indagini sono state condotte congiuntamente da Nucleo Investigativo, dal Nor della Compagnia di Salerno e dalla Stazione di Salerno-Principale, coordinate dal pm.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne