Crivellato di colpi,morto affiliato clan

Suo padre boss fu ucciso in 2007. Ieri sera due omicidi in città

(ANSA) - NAPOLI, 5 FEB - Crivellato da colpi di arma da fuoco, di sicuro otto. É stato ucciso, dopo mezzanotte, Pasquale Zito, 21 anni, pregiudicato per estorsione, danneggiamento e considerato affiliato al clan D'Ausilio. Suo padre, allora capo clan, fu ucciso nel 2007.
    Secondo quanto ricostruito dalla polizia, nel quartiere di Bagnoli l'uomo era tra via Maiuri e via Morandi, dove vive, quando sono stati sparati 10 colpi, otto dei quali lo hanno colpito. Nonostante questo, l'uomo si è recato in ospedale San Paolo, molto probabilmente da solo, alla guida di un'Audi A1.
    Sul posto dell'agguato, dove la polizia è arrivata dopo una segnalazione di spari, sono stati ritrovati 10 bossoli calibro 9x21. Ieri sera un altro uomo era stato ucciso, al rione don Guanella, con un colpo al viso.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne