Prometteva taglio tasse, donna indagata

Scoperta dalla Gdf: inviava anche falsi messi notificatori

(ANSA) - NAPOLI, 29 GEN - Si spacciava per "alto dirigente" dell'Agenzia dell'Entrate e prometteva notevoli sconti fiscali per debiti nei confronti dell'Erario in capo ai propri "clienti" ma anche come avvocato tributarista. E per rendere più credibile il raggiro inviava a casa dei truffati finti messi messi per la notifica di finti sgravi delle imposte. Ma si sarebbe spacciata anche per ufficiale della Guardia di Finanza, con un grado inesistente, assicurando l'assunzione diretta di un suo autista.
    Per questo, una donna di 42 anni di Acerra, nel napoletana, accusata dei reati di truffa aggravata, continuata e falso, da oggi è stata sottoposta alla misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. L'indagine ha avuto inizio quando in casa della donna i militari della Gdf hanno trovato documentazione contraffatta intestata a Equitalia, Inps e Guardia di Finanza. Ma altre sorprese sono venute anche dall'analisi del suo computer.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne