Tre arresti per furti, donna faceva palo

In un'abitazione a Rimini trovata refurtiva

(ANSA) - ANCONA, 28 GEN - La polizia di Fano e Pesaro ha arrestato due albanesi e una riminese, casalinga, che avrebbero messo a segno non meno di venti o trenta furti a Pesaro e dintorni solo nelle ultime settimane. La donna, secondo l'accusa, svolgeva il ruolo di autista e 'palo', usando l'utilitaria della madre. Uno degli arrestati, Blerim Halili 35 anni, già con un omicidio alle spalle per cui ha scontato una pena di 7 anni, irregolare in Italia, è stato fermato all'alba dell'altro ieri ad Aversa, dove si era rifugiato per sfuggire alla cattura. Viene considerato una specie di 'atleta' delle grondaie, perché capace di salire al terzo piano di un palazzo scalando a mani nude i pluviali. In un'abitazione di Rimini a disposizione della donna, Stefania Longhi, 43 anni, è stata trovata la refurtiva: circa 350 oggetti rubati, tra orologi, anelli, collane, bracciali, argenteria. Il terzo arrestato è un albanese di 28 anni, Francesko Nikaj. Sequestrati anche diversi attrezzi per scassinare casseforti e serrature.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne