Sindaco gay, frasi Sarri non omofobe

"Però campi calcio ancora luoghi offesa e peggiore cameratismo"

(ANSA) - SAN GIORGIO A CREMANO (NAPOLI), 20 GEN - "Le parole di Sarri fanno parte di un comportamento distorto, ma non taccerei l'allenatore del Napoli di omofobia". Così Giorgio Zinno, primo sindaco gay dichiarato della Campania, primo cittadino a San Giorgio a Cremano (Napoli) commenta le frasi di Sarri rivolte a Mancini nel finale di partita Napoli–Inter. "Le frasi di Sarri - continua Zinno - sono ovviamente da stigmatizzare, perché gli insulti dovrebbero essere lontani dal mondo del calcio e dello sport. I campi di calcio, però, sono ancora oggi luoghi di offesa e del peggiore cameratismo, che non sono di esempio per i giovani che si avvicinano all'agonismo o che si ispirano ai calciatori, ergendoli a modelli di vita".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Enrico Fresolone - GSM Shop

GSM Shop, ecco la clinica degli smartphone

La clinica degli Smartphone.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli