Malagò, Sarri è intelligente e sa che...

N.1 Coni, 'se restano cose di campo non se ne esce'

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - "Se quelle frasi sono state dette non capisco la giustificazione di Sarri, cioè che quelle cose devono rimanere in campo. Sarri è intelligente e sa che non si possono circoscrivere quelle cose a un discorso di campo altrimenti non si finisce mai". Così il presidente del Coni, Giovanni Malago', sulla presunta frase omofoba che Maurizio Sarri avrebbe rivolto a Roberto Mancini ieri e sulla spiegazione data dal tecnico partenopeo ("Sono cose di campo...") subito alla fine del quarto di finale di Coppa Italia giocato ieri al San Paolo. "Però mi sembra che si è scusato e spero che presto si diano la mano. È stato probabilmente un momento, chiaro che quel tipo di spiegazione non può essere condivisa", ha aggiunto il numero uno dello sport italiano. "Personalmente non lo conosco - conclude - ma come allenatore mi piace moltissimo. Lo trovo la vera novità tecnica oltre a Sassuolo ed Empoli nel nostro campionato".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne