Cassazione, Cosentino non è "bruciato"

Sottovalutati indizi su affidamento che ancora clan hanno in lui

(ANSA) - ROMA, 31 MAR - E' tutto da dimostrare, ad avviso della Cassazione - in sintonia con l'allarme lanciato nel suo ricorso alla Suprema Corte dalla Procura di Napoli - che per i casalesi l'ex coordinatore della Campania del Pdl, Nicola Cosentino, sotto processo per concorso esterno, sia un "politico bruciato". Anzi, per gli 'ermellini', con una "superficiale svalutazione" dell'attuale "affidamento" che i camorristi continuano a nutrire in lui, il Riesame ne ha confermato la scarcerazione, ora da rivedere.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie